Bollettino Polline
Rete Italiana AIA
Rete Italiana AAITO
Rete Europea MedAeroNet
Atlante dei pollini

Consigli per i Pazienti
Allergici ai pollini
Allergici agli acari
Allergici alle muffe
Allergie alimentari
Malattie Cutanee
In terapia con vaccini
Utilizzo aerosol in polvere
Utilizzo aerosol spray

A.S.M.A.R.A. onlus
Home Page
Statuto
Attività

Malattie Professionali
Clicca

Diagnostica
Prove allergiche
Spirometria
Microbiologia
Gas ematici
Gas espirati
Esame Espettorato
RAST: IgE Totali
PRIST: IgE Specifiche

Presidi Terapeutici
Aerosol Dosati
Cortisonici
Teofillina
Vaccini Antiallergici
Antitubercolari

Inquinanti e Ambiente
Fumo di Sigaretta
Bus a Metano
Medici per l'ambiente
SocietÓ Scientifiche
Abbigliamento anallergico
Spirometri
Servizi congressuali
Federasma
Riviste Scientifiche
Case Editrici
Redazione
Risorse del sito

SOSTANZE RESPONSABILI DI DERMATITI ALLERGICHE

ALCOLI DELLA LANOLINA

Sinonimi: Alcoholes lanae
SolubilitÓ: Solubile in Cloroformio, Etere. Leggermente solubile in Etanolo e insolubile in acqua.
Impiego: Gli Alcoli di lana sono la frazione alcolica della cera di lana, un prodotto naturale ottenuto dal lana di Pecora. Dal punto di vista chimico si tratta di una variegata miscela di Steroli (Colesterolo, Lanosterolo) e alcoli grassi a lunga catena (C16-C32). Tale sostanza viene impiegata per:
- medicamenti ad uso topico;
- in cosmetici quali creme e pomate, lozioni, saponi, dopo barba e rossetti nonchÚ shampoo;
Viene impiegato in prodotti tecnici quali:
- inchiostri da stampa
- emulsionante per gli oli da taglio;
- isolante per fili elettrici e sigilli metallici;
- impregnante per tessuti e pellami;
- nella preparazione di inchiostri e sciolina.
Cross-reazioni: Gli Alcoli di lana sono ritenuti i principali sensibilizzanti presenti nelle varie preparazioni a base di Lanolina ed Eucerina. In caso di sensibilizzazione a una di queste due sostanze, bisognerebbe prendere in considerazione anche alcuni altri componenti come potenziali sostanze allergizzanti (cere, candeggianti, tensioattivi).

BALSAMO DEL PERU'
Sinonimi: Balsamo peruviano
SolubilitÓ: Solubile in alcool, Cloroformio. Debolmente solubile in Etere, insolubile in acqua.
Impiego: Il Balsamo del Per¨ si ottiene dal tronco bruciato dell'albero della specie Myroxylon varietÓ Pereira che cresce nel Centro e Sud America. Contiene numerose e differenti sostanze che non sono ancora state del tutto definite. I principali componenti sono benzilesteri dell'acido benzoico e cinnamico. Le stesse sostanze o gli allergeni strettamente correlati dal punto di vista chimico sono inclusi in altri balsami ed oli essenziali. Una reazione positiva al Balsamo del Per¨ deve perci˛ essere considerata come indicativa di una reazione allergica da contatto verso numerose spezie e diversi aromi.
- quale sostanza in numerosi farmaci topici per uso esterno, specialmente per il trattamento degli eczemi, emorroidi, geloni, bruciature, scabbia;
- come profumo in cosmetici quali sapone da toilette, lozione per capelli, lipsticks, lozioni da barba, pasta dentifricia, dopobarba;
- come aromatizzante in cibarie quali cioccolato, miele, chewing-gum, dolci da forno, gelati e marmellate;
- in spezie quali la cannella, il chiodo di garofano, la vaniglia e nei cibi che contengono queste spezie: ketchup, salsa chili, chutney, aringhe sotto sale, verdure e alimenti in conserva (barbabietole, cetrioli, patŔ di fegato ecc..)
- in bibite leggere tipo aranciata e cola e in certi aperitivi;
- nei tabacchi e nei tŔ profumati;
- in campo odontotecnico come sostanza profumata per cementi e liquidi;
- nei colori ad olio.
Cross-reazioni: Colofonia, Acido benzoico, Acido cinnamico, aromi (Mix di aromi E0029), Balsamo del Tol¨, catrame di legno, Trementina, Propoli, Storace e Benzonio.

BENZOCAINA E CAINE MIX
Sinonimi: Etil aminobenzoato, Anestesina - Anestesone, Paratesina
SolubilitÓ: in acqua, alcool, Cloroformio, Etere
Impiego: Ŕ comunemente usata come anestetico locale e la si ritrova in:
- analgesici;
- antiprurigine;
- antibechico;
- astringenti;
- disinfettante della cute, rimedio per il "piede dell'atleta";
- rimedio contro calli e duroni, emorroidi;
- schermi solari;
- medicazioni topiche anche orali e farmaci antitabagismo. Cross-reazioni: Con i derivati dell'Acido p- aminobenzoico (esempio: Procaina), Parafenilendiamina, p-toluendiamina, Acido p-aminosalicilico, Tetracaina, Sulfonamidi.
Note: E' importante informare il paziente sensibile alla Benzocaina che la sua sensibilizzazione non Ŕ correlata alla Lidocaina (anestetico locale di tipo amidico).

CARBA MIX
E' una miscela solitamente composta da:
-Tetrametiltiurame Disolfito (TMTD)
-Tetrametiltiurame Disulfito (TETD)
-Tetrametiltiurame Monosolfito (TMTM)
-Tetrametiltiurame Disulfito (TETD)
Impiego:
- Come accelerante del processo di vulcanizzazione nelle industrie di trasformazione della gomma ed in particolare per la produzione di impermeabili, stivali, scarpe, guanti, cinture, maschere, cuffie, fasce elastiche, preservativi;
- nei disinfettanti spray;
- come batteriostatico nei saponi;
- nell'industria dell'automobile per la produzione dei pneumatici delle guarnizioni e come isolante dei fili;
- nell'industria delle biciclette per la produzione di sellini, manubri, guaina dei freni;
- come conservante nei farmaci, insetticidi, e oli per l'industria;
- nei pesticidi;
- come antiscabbia ed antimicotico nei farmaci ad uso veterinario;
- come detergente alcolico (TETD);
- come antidoto per avvelenamenti al Nichel.
Cross-reazioni: Possibile con i Carbamati.

CHINOLINE MIX
Sostanze antibatteriche
Quali sono: Vioformio, Chinoformio, Clorchinaldolo, Entrochinololo, Sterosan, Chinaband, iodoclorochinoline.
Dove si trovano: le Chinoline si trovano in alcuni bendaggi gommati, creme medicate e pomate vendute in farmacia per il trattamento delle ferite infette e degli eczemi impetiginizzati. La lettera "C" Ŕ talvolta usata per indicare la presenza di chinoline (ad esempio il vioformio).
Come evitarle e alternative disponobili: usare solo prdotti a composizione nota e privi di Chinoline. Evitare di assumere l'enterovioformio per os.
COBALTO CLORURO
Formula:CoCl2*6H2O - Peso molecolare: 237.90
SolubilitÓ: in acqua, Etanolo, Acetone, Etere e Glicerolo.
Impiego: il Cobalto Ŕ un componente di leghe oppure una impurezza in molti metalli, compresi quelli preziosi. I suoi sali vengono impiegati in quasi tutti i campi. Si trovano tracce di questi sali in:
- gioielli, cerniere per tessuti (cerniere lampo, asole)
- montature per occhiali;
- gioielli d'argento e oro bianco e monete;
- coltelli, forchette e utensili;
- forcine ed arriccia capelli;
- strumenti medici ed odontoiatrici;
- sedie di metallo, maniglie e ombrelli;
- fibbie, ditali, aghi, forbici, cinturini di orologi;
Inoltre il Cobalto pu˛ essere presente in materiali quali:
- agenti candeggianti, detergenti, tinture per capelli;
- colori e smalti;
- fertilizzanti chimici e prodotti derivanti da oli minerali.
Cross-reazioni: Sono frequenti quelle con il Nichel.

COLOFONIA
Sinonimi: Rosin, Resina terebintina
SolubilitÓ: in acqua, Cloroformio, Etere, alcuni oli volatili, Acido acetico glaciale, soluzioni diluite di Idrossidi alcalini, parzialmente solubile in spirito di petrolio. Insolubile in acqua.
Impiego: le colofonie sono di diversa origine (portoghese, cinese e americana). La Colofonia Ŕ costituita da differenti resine acide, principalmente l'Acido abietico e si ottiene come residuo del Balsamo delle Conifere, dalle loro radici o tallolio. La Colofonia e i suoi derivati sono celatamente presenti in numerosi articoli di uso quotidiano.
PossibilitÓ di contatto sono date da:
- carta e cartone, nastri adesivi, cere e vernici.
- cosmetici quali mascara, rimmel, saponi e shampoo, creme depilatorie, lucida labbra, trucchi e smalti per unghie.
Altri derivati della Colofonia sono utilizzati per la produzione di:
- rivestimenti per pavimenti;
- prodotti di gomma sintetica;
- cere per lo sport (sciolina);
- materiali per la nautica;
- sostanze disseccanti;
- in medicamenti per uso esterno e in campo odontotecnico per il cemento e la preparazione dei calchi;
- non in ultimo Ŕ utilizzata in campo musicale, sotto forma di piccoli cubi per il trattamento dei crini degli archetti dei violini (Rosin).
Cross-reazioni: Possibile con la Turpentina, Catrami di legna, Balsamo del Per¨, essenze e Balsamo di Pino e Abete.

ETILENDIAMINA
Sostanza usata come stabilizzante, emulsionante e conservante.
Dove si trova: L'etilendiamina ( o etilendiamina diidrocloruro ) si trova nei fungicidi topici, nelle creme antibiotiche, nelle gocce oculari e nasali e nell'aminofillina quale contaminante. Gli antiistaminici e le tinture di metiolato sono chimicamente correlate e possono causare una reazione allergica. Si trova anche in alcuni prodotti industriali come le resine tessili, in solventi e anticongelanti.
Come evitarla e alternative disponobili: Informare sempre il medico curante della allergia alla etilendiamina e farsi consigliare o prescrivere prodotti esenti da questo agente. Generalmente le pomate sono sicure alternative alle creme. Al lavoro, richiedere materiali a composizione nota per trovare prodotti alternativi che mettano al sicuro dal contatto con l'etilendiamina.

FORMALDEIDE
Sinonimi: Ossimetilene
SolubilitÓ: in acqua e alcool - Peso molecolare: 30.03
Impiego: la concentrazione di questo patch test Ŕ valutata sul suo contenuto in Formaldeide e non su quello di Formalina. La Formalina Ŕ una soluzione al 35-37% di Formaldeide in acqua normalmente con il 10% di Metanolo addizionato quale stabilizzante per prevenire la polimerizzazione.
Utilizzo:
- come componente iniziale per la produzione di plastiche e resine sintetiche, specialmente con Urea e Fenolo nonchÚ poliacetati e Melamina;
- Durante il processo di indurimento le resine urea formaldeidiche rilasciano formaldeide per un lungo periodo di tempo (anni);
- in disinfettanti per ospedali e laboratori e per sterilizzare gli indumenti;
- per fissare e conservare i preparati istologici;
- nei detergenti ad uso domestico;
- come disinfettante o conservante in tutti i tipi di cosmetici: shampoo, bagni schiuma, deodoranti, smalti per unghie, saponi e creme;
- come disinfettante o conservante in preparati farmacologici come unguenti, polveri, lozioni, antimicotici e preparati per il gargarismo;
- come conservante tecnico nelle gomme, e negli oli tecnici;
- come fissativo nei preparati fotografici,
- nell'industria delle vernici, gomme e pelli;
- nei pesticidi, vermicidi e disinfettanti per le semenze;
- come residuo nei fumi di materiale organico (carbone, scarico dei motori diesel e fumo di sigaretta);
- nell'industria della carta: carta da computer, fazzoletti, tovaglioli, carta igienica.
Note: alcuni conservanti quali, ad esempio, il Quaternium 15 (E0031) sono detti agenti liberatori di Aldeide formica.

GOMME MIX
Additivi delle gomme nere.
Dove si trovano: Gli additivi delle gomme nere si trovano in quasi tutti i prodotti contenenti gomme nere, ad esempio pneumatici, manici, raccordi in gomma, manicotti in gomma, etc.. Altre gomme colorate possono cross reagire, ad esempio nei guanti in gomma. Alcune tinture per capelli sono chimicamente correlate e possono occasionalmente causare dermatite.
Come evitarli e alternative disponibili: - Gli additivi delle gomme nere si trovano molto spesso nell'industria manifatturiera e nel lavoro di manutenzione. Cercare di eliminare ogni contatto con la gomma nera. Ad esempio, usare guanti in caso di cambio di un pneumatico.
KATHON CG
Sinonimi: Kathon« CG - Kathon« 886 - Kathon« UT - Euxil« K100 - Grotan« K.
Impiego: Ŕ uno dei conservanti pi¨ usati. E' presente in molti prodotti di impiego comune. In cosmetici quali:
- creme per la pelle e lozioni per il corpo;
- shampoo ed altri prodotti per la cura dei capelli;
- saponi e preparazioni per filtri solari;
- schiume per doccia e bagno.
Inoltre Ŕ presente in prodotti per la casa quali:
- detergenti, liquidi per lavaggio e ammorbidenti;
- colle e colori ad acqua;
- materiali per la pulizia e conservazione del legno.
In campo industriale Ŕ utilizzato come conservante per liquidi tecnici quali refrigeranti ed oli da taglio.

MERCAPTOBENZOTIAZOLO
Formula: C7H5S2N - Peso molecolare: 167.25
Sinonimi: MBT
SolubilitÓ: in alcool, Etere ed Acetone. Praticamente insolubile in acqua.
Impiego: in campo tecnico Ŕ usato:
- come acceleratore della vulcanizzazione nell'industria della gomma, come per esempio per i pneumatici, parti in gomma di scarpe e scarponi, gomme in campo tessile;
- nei fluidi tecnici come anticongelante e oli da taglio;
- nei detergenti speciali e nelle emulsioni fotografiche;
-nei lubrificanti e come reattivo per la determinazione di diversi metalli pesanti.
Lo si pu˛ riscontrare anche in alcuni fungicidi e preparazioni medicali ad uso veterinario.
Cross-reazioni: possibili con altri derivati benzotiazolici.
Note: questa sostanza fa parte del Mix di Mercaptoderivati di seguito descritto.

MERCAPTO MIX
Miscela abitualmente costituita da:
- Mercaptobenzotiazolo
Formula: C7H5S2N
Peso molecolare: 167.25
SolubilitÓ: In alcool, Etere Acetone, insolubile in acqua
- N-Cicloesilbenzotiazil-sulfenamide
Formula: C13H16N2S2
Peso molecolare: 264.41
- Dibenzotiazile disolfuro
Formula: C14H8N2S4
Peso molecolare: 332.46
SolubilitÓ: In alcool
- Morfolinilmercaptobenzotiazolo
Formula: C11H12N2OS2
Peso molecolare: 252.36
Impiego:
- come accelerante della vulcanizzazione nei processi industriali della gomma per fabbricare: pneumatici, gomma rigida, gomma per tessili, parti in gomma di scarpe e stivali;
- come fungicida e battericida (uso principalmente veterinario);
- come protettivo ed anticorrosivo;
- negli anticongelanti e negli oli da taglio;
- negli adesivi a base di Neoprene;
- nei lubrificanti per le macchine industriali e nelle emulsioni fotografiche.
Cross-reazioni: con altri derivati benzotiazilici.

NEOMICINA
Comune antibiotico usato anche per via topica.
Dove si trova: La neomicina si trova nelle creme antibiotiche, nelle lozioni, nelle pomate, nelle gocce oculari ed auricolari.
Come evitarla e alternative disponibili: - Evitare l'uso di ogni topico contenente neomicina incluse le preparazioni oftalmiche. Prodotti contenenti gentamicina, streptomicina, kanamicina e framicetina possono dare allergia. Qualora sia necessario l'uso di un antibiotico topico, prescrivere o consigliare una alternativa sicura.
PARABENI MIX
Miscela abitualmente costituita da:
- E0151 4%
- E0152 4%
- E0153 4%
- E0154 4%
Impiego: i Parabeni sono comunemente utilizzati come conservanti nei prodotti farmaceutici e nelle industrie cosmetiche.
Si trovano anche in:
- prodotti farmaceutici per uso esterno;
- in creme, lozioni, make-up, paste dentifricie, lozioni da barba, saponi, creme solari e depilatorie:
- in generi alimentari come pesci marinati, maionese, salse speziate, mostarda , marzapane, insalata e suoi condimenti.
In campo industriale i parabeni sono usati come conservanti in oli, grassi, colle, lucidi per scarpe.
Cross-reazioni: con il Balsamo del Per¨ e l'Acido p-Aminobenzoico.

PARAFENILENDIAMINA
Peso molecolare: 108.14
Sinonimi: 1,4-Benzendiamina, p-Diaminobenzene, Ursol D
SolubilitÓ: In acqua, Etanolo, Cloroformio e Etere.
Impiego:
- tinture per capelli
- come intermedio primario nella produzione di azo-coloranti, coloranti per pellicce e pelli:
- negli sviluppi fotografici;
- negli antiossidanti ed acceleratori usati nell'industria della gomma e della plastica;
- durante i processi di fotocopiatura e litografia.
Note: la Parafenildiamina Ŕ un allergene molto potente. Il suo impiego nelle tinture per capelli Ŕ stato vietato in molti paesi.
Cross-reazioni: con Azo-colaranti e Anilina, Acido p-amminobenzoico (PABA) e suoi esteri (per esempio: Benzocaina, Procaina). Inoltre con Carbutamide, Sulfonamide, Acido p-aminosalicilico e Paratoluendiamina.

POTASSIO BICROMATO
Formula: Cr2K2O7 - Peso molecolare: 294.21
SolubilitÓ: In acqua
Impiego: Il Bicromato di Potassio Ŕ presente in tracce o come contaminante in numerose sostanze. La possibilitÓ di venirne a contatto esiste praticamente in tutte le possibili occupazioni lavorative, ma anche in ambiente domestico.
- nel cemento e nell'industria cementaria;
- nell'industria delle vernici (colori per vetro, porcellane, plastiche, inchiostro, matite colorate;
- nell'industria tessile (il cromo trivalente Ŕ usato come fissativo per i coloranti dei tessuti);
- per stampare e colorare certi tessuti di lana e le uniformi militari;
- nell'industria delle pelli e delle pellicce;
- nella produzione di esplosivi;
- nella produzione di leghe;
- nella raffinazione dei metalli;
- nella produzione dei televisori;
- come anticorrosivo negli oli industriali, grassi e antigelo;
- nelle vernici antiruggine e nella biancheria personale;
- nelle soluzioni da sali di cromo per cromatura elettrolitica (placcatura con cromo) ed in diversi metodi di trattamento delle superfici metalliche (cromature);
- nei fumi delle saldature;
- nelle pelli colorate;
- nella impregnazione del legno e nei mordenti per tessuti e le pellicce;
- come prodotto chimico per laboratorio fotografico, per esempio negli sviluppi delle pellicole a colori e nei finissaggi;
- come pigmenti cromatici nei colori e nelle vernici;
- in oggetti di ufficio come carta da fotocopie, inchiostro, inchiostro per penne a sfera;
- nei detergenti e candeggianti;
- nelle cere per pavimenti e lucidi per scarpe;
- nella capocchia dei fiammiferi, nelle miscele ignee e nella cenere del legno;
- nell'industria edile.
Cross-reazioni: con i composti di Cromo trivalente.

PROFUMI MIX - ESSENZE MIX
Sovente consiste in una miscela di:
ALCOLE CINNAMILICO
Formula molecolare: C9H10O
Peso molecolare: 134.17
SolubilitÓ: in alcool, Etere acqua e Glicerolo.
ALDEIDE CINNAMICA
Formula molecolare: C9H8O Peso molecolare: 132.16 SolubilitÓ: in acqua, alcool, miscibile con Etere Cloroformio.
EUGENOLO
Formula molecolare: C10H12O2
Peso molecolare: 164.20
SolubilitÓ: Etanolo, Cloroformio, Etere, olio, praticamente insolubile in acqua.
ALDEIDE-ALFA-AMILCINNAMICA
Formula molecolare: C14H18O
Peso molecolare: 202.30
MolalitÓ: 0.0494
SolubilitÓ: in alcool, oli.
IDROSSICITRONELLALE
Formula molecolare: C10H20O2
Peso molecolare: 172.27
GERANIOLO
Formula molecolare: C10H18O
Peso molecolare: 154.24
SolubilitÓ: in alcool, Etere, praticamente insolubile in acqua.
ISOEUGENOLO
Formula molecolare: C10H12O2
Peso molecolare: 164.20
SolubilitÓ: leggermente solubile in acqua, miscibile con alcool ed Etere.
MUSCHIO DI QUERCIA ASSOLUTO
Estratto di Quercia, consiste di vari aromi e del potente agente sensibilizzante Atranorina.
Impiego: queste sostanze sono utilizzate in:
- cosmetici quali profumi, saponi, lozioni per capelli, dopobarba, lucida labbra, make-up e spray per capelli;
- in prodotti per la casa;
- in alcuni cibi quali gelati, gomme da masticare, dolci, caramelle ed alcuni liquori, soft-drinks, salse e aromatizzanti.
- nei fluidi industriali.
Cross-reazioni: Con il Balsamo del Per¨, Colofonia e Catrame di legna.

QUATERNIUM 15
Sinonimi: Dowicil 200, Preventol D1
Impiego: Il Quaternium 15 Ŕ usato come conservante battericida e fungicida in:
- farmaci topici come unguenti, creme e lozioni;
- cosmetici di tutti i tipi come shampoo, creme, prodotti per la cura dei capelli;
- coloranti e lucidi.
Cross-reazioni: Il Quaternium15 rilascia Formaldeide.
Note: le reazioni allergiche a tale sostanza possono perci˛ essere causate dalla molecola stessa o dalla Formaldeide

RESINA EPOSSIDICA
Impiego: le resine epossidiche sono macromolecole lineari ottenute per condensazione della Epicloridrina e polifenoli, soprattutto Bisfenolo A. Come additivi e indurenti, catalizzanti ed agenti ammorbidenti, essi possono essere trasformati in plastiche e colle. Le resine epossidiche sono impiegate:
- nell'industria elettrica;
- nell'industria plastica per esempio nella produzione di materiali isolanti, cavi elettrici, resistenze ed equipaggiamento elettrico;
- nella produzione di protesi ortopediche, odontoiatriche, pace-makers ed occhiali;
- come stampo, impregnante e laminante per resine;
- come legante nelle colle, per esempio: metalli e fogli metallici, colle per piastrelle e legno (per lo pi¨ negli adesivi a due componenti);
- come componente di pitture e lucidi per barche (anche antiruggine) nelle vernici per unghie, coloranti per pelli e moquettes;
- nella produzione di fibre di vetro rinforzate con parti in plastica;
- come materiale di processo nei tessili e nella carta (carta da computer);
nei materiali da costruzione.
Note: la maggior parte delle allergie da contatto si verifica durante il "processing". Le resine epossidiche trattate sono dure, insolubili, non irritanti e non sensibilizzanti. Minore Ŕ il peso molecolare maggiore Ŕ il potenziale allergenico. Le resine non trattate usate in queste pomate per il test possiedono un peso molecolare di 380 - 390.

RESINA P-TER-BUTILFENOL-FORMALDEIDICA
Resina usata nelle colle ed in edilizia.
Dove si trova: si trova nelle colle idroresistenti usate in pelletteria, e nelle attrezzature dell'industria calzaturiera. E' usata nelle manifatture di laminati in fibra di vetro. In caso di particolare sensibilitÓ si possono avere reazioni allergiche a certi tessuti e a carte lucide.
Come evitarla e alternative disponibili: evitare il contatto diretto della pelle con legno idroresistente, con collanti per la pelletteria, con polveri derivanti dalla lavorazione del legno e della fibra di vetro. Evitare anche alcuni tipi di carta e materiali per la tessitura e colle per il " fai-da-te ".

TIMEROSAL - TIOMERSAL
Conservante usato in molti cosmetici, colliri e medicamenti topici.
Dove si trova: il timerosal si trova in molti cosmetici quali ombretti, in gocce otologiche e nasali. E' spesso usato come conservante nei detergenti per lenti a contatto. Il timerosal Ŕ stato usato nel passato come conservante nei vaccini. Oggi Ŕ usato in pochissime preparazioni.
Come evitarlo e alternative disponibili: rendere noto al medico curante dell'allergia al timerosal ( chiamato anche mertiolato ) prima di una prescrizione di gocce nasali, otologiche o oculari, di eventuali vaccini per via iniettiva. Controllare che i cosmetici non contengano timerosal, se necessario contattare il produttore. Il timerosal contenuto nei preparati iniettivi pu˛ aggravare la dermatite.

TIURAM MIX
Gruppo di sostanze chimiche usate nella gomma.
Dove si trovano: i tiurami si trovano in molti prodotti della gomma, incluso scarpe, guanti, grembiuli, giarrettiere, cinture elastiche dei vestiti, bende gommate, manici di utensili, raccordi di tubi, rondelle, palloni di gomma, preservativi. Si possono trovare anche in adesivi per pelletteria, in prodotti vinilici, sono contenuti nei pesticidi, in prodotti anti-parassitari, anti-scabbia, fungicidi, oli lubrificanti e nel farmaco Antabuse.
Come evitarli e alternative disponibili: evitare il contatto con la gomma e con i prodotti contenenti gomma. Ci sono molti prodotti sostitutivi " rubber-free ". Articoli contenenti cloruro di polivinile, polivinilacetato, polietilene, silicone sono buone alternative.
Altre Pagine