Bollettino Polline
Rete Italiana AIA
Rete Italiana AAITO
Rete Europea MedAeroNet
Atlante dei pollini

Consigli per i Pazienti
Allergici ai pollini
Allergici agli acari
Allergici alle muffe
Allergie alimentari
Malattie Cutanee
In terapia con vaccini
Utilizzo aerosol in polvere
Utilizzo aerosol spray

A.S.M.A.R.A. onlus
Home Page
Statuto
Attività

Malattie Professionali
Clicca

Diagnostica
Prove allergiche
Spirometria
Microbiologia
Gas ematici
Gas espirati
Esame Espettorato
RAST: IgE Totali
PRIST: IgE Specifiche

Presidi Terapeutici
Aerosol Dosati
Cortisonici
Teofillina
Vaccini Antiallergici
Antitubercolari

Inquinanti e Ambiente
Fumo di Sigaretta
Bus a Metano
Medici per l'ambiente
SocietÓ Scientifiche
Abbigliamento anallergico
Spirometri
Servizi congressuali
Federasma
Riviste Scientifiche
Case Editrici
Redazione
Risorse del sito

PIANTE MEDICINALI IN PNEUMOLOGIA

ACHILLEA (compositae)
Millefoglio montano - achillea millefollium - yarrow,milfoil

Pianta erbacea perenne stolonifera. Le sommità fiorite contengono il glucoside achilleina, acido achilleico, olio essenziale con cineolo, pinene, cariofillene e camazulene, esteri degli acidi: acetico, isovalerianico e formico, fitosterina, tracce di eugenolo, tannini e mucillagini, sali di potassio,fosfati, curarine, tannini e acido propionico.
Frena le emorragie polmonari ed è blandamente antinfiammatoria-antipiretica.

ADIANTO
Capelvenere di Montpellier, capillaria - adiantum capillus veneris - maiden hair

Pianta crittomaga, rintracciabile facilmente in tutta l'Europa meridionale dove si trova in caverne, pozzi, luoghi rocciosi ombreggianti e umili. L'intera pianta viene utilizzata come infuso, più come tisana che come medicamento.
Ha una certa fama come espettorante ed eupnoico.

AGLO
Aglio comune - allium sativum - garlic

Pianta erbacea glabra, vivace, con bulbo composto da spicchi oblunghi acuti, con involucro cartilagineo roseo, chiusi in comune velo translucido, dal forte odore caratteristico. I bulbi contengono glucosidi solforati (allucina, alligna, garlicina, allietatine, allilpropildisolfuro, diallilsolfuro), enzimi, fitormoni, oligoelementi, mucillagini, vitamine B e C. Ha proprietà antisettiche, balsamiche, espettoranti, antibatteriche

ANEMONE
Canfora di pulsatilla - Anemone pulsatile - anemonin

Il suo principio attivo, l'anemonina, è raramente usata come antispastico, sedativo e anodino nell'asma e nelle affezioni polmonari

ANGELICA (umbelliferae)
Arcangelica, angelica di Boemia - angelica archangelica - garden angelica

Pianta erbacea perenne subglabra e più o meno glaucescente. La radice e i frutti contengono esteri di vari acidi organici, cinelolo, fellandrene, un terpene, angelicina ed acido angelicico, acido valerianico, resorcina, tannini, curarine, furocumarine, zuccheri, resine, vitamina C, ecc.
Ha proprietà espettoranti e antispasmodiche.


ARNICA (compositae)
Tabacco di montagna - arnica montana - arnica, mountain tabacco

Pianta erbacea perenne, pelosa e ghiandolosa. Fiori e rizoma contengono carnicina, arnisterina, citistina, fitosterina, fulina, olio essenziale, ac. Gallico, ac. Malico, inulina, tannini, resine, lattoni sesquiterpenici, curarine, xantofille, sali minerali.
Ha proprietà (a piccole dosi e per uso interno): antiasmatica, antispasmodica, broncosedativa.

BORRAGINE (borraginacee)
Borago officinalis - borace

Pianta erbacea annua, particolare perché ricoperta da setole coriacee biancastre. Componenti principali del fiore e della parte aerea della pianta sono: mucillagini, antociani nitrato di potassio, tannini, olio essenziale e alcaloidi pirrolizidinici che possono avere carattere epatotossico.
Viene utilizzata nel trattamento di tossi, raffreddori, influenze ed è anche febbrifuga.

EDERA (labiate)
Edera terrestre - glechoma hederacea - round ivy, field balm

Edera terrestre - glechoma hederacea - round ivy, field balm
Piccola pianta erbacea perenne molto diffusa in tutta l'Europa è caratterizzata da cauli adagiati al suolo, e per questo si chiama anche edera terrestre. Secondo la "Farmacopea ferrarese" (XIX sec.) l'edera terrestre è "una delle piante più usate come pettorale". Le sommità fiorite contengono: marrubina (lattone diterperico), olio essenziale, colina, tannino, acido caffeico, acido clorogenico, flavonoidi.
Bechico utilizzato nelle malattie dell'apparato respiratorio, si utilizza in infuso o tintura fresca.

ERBA DI SAN GIOVANNI (guttiferale)
Cacciadiavoli - hypericum perforatum - perforate St. John's wort

Pianta erbacea perenne glabra. I fiori contengono: ipericina o rosso d'iperico, il glucoside flavonico (iperina), issopina, rutina, il derivato fenolico iperosside, un principio antibiotico (iperforina), fitosterina, cadinene, terpeni, olii essenziali, acidi caffeico e clorogenico, pectine, sostanze tanniche e mucillagini.
Ha proprietà balsamiche, anticatarrali, antibatteriche. Per uso interno può curare le infiammazioni dei bronchi.

EUCALIPTO (myrtacee)
Eucalyptus - eucalyptus

Dalle piante di questa specie e particolarmente dall'E. globulus si ricava un olio essenziale che ha proprietà antisettiche, balsamiche, anticatarrali. Usato per suffumigi nella terapia di broncopatie croniche.

FAGGIO (fagacee)
Fagus sylvatica - common beech

Ha il tronco liscio con la corteccia sottile e giallastra. Le foglie sono ellittiche od ovali. Nella corteccia vi sono fagoside, fenoli e tannini.
Viene utilizzato come antisettico, antinfiammatorio e balsamico delle vie respiratorie.Lo si impiega soprattutto nelle bronchiti e nelle tracheiti in decotto o sciroppo.

GINEPRO (cupressacee)
Juniperus communis - common juniper

Cespuglio o alberello i cui frutti contengono: olio essenziale composto da monoterpeni (pinene, mircene, sabinene, cadinene, limonee), terpinolo, canfora, junipera, glucosio e fruttosio, resina, cera, gallotannini, acidi vari (ossalico, ascorbico, malico, formico) con i loro esteri glicerici

ISSOPO (labiate)
Hyssopus oficinalis - hissop

Suffrutice con odore fragrante, verde, con fusti ramosi. Principi attivi: glucosidi flavonoidi (diossina e issopina), tannini, saponine, gomme, resine, olio essenziale con fellandrene, pinene, canfene, limonane, terpinene, tujone, cineolo, pinocanfone, pinocanfolo, acidi organici, acido malico, zuccheri, nitrato di potassio, zolfo, vitamina C.
Possiede proprietà balsamiche, sedative disinfiammanti e fluidificanti bronchiali, espettoranti e stimolanti le mucose dell'apparato respiratorio.

LANCIUOLA (plantaginacee)
Plantaggine, lingua di cane - plantago lanceolata - ribwort plantain, narrow-leaved plantain

Pianta erbacea perenne, glabra, con rizoma breve. Costituenti: glucoside aucubina, emulsina, invertina, una saponina, acidi citrico, silicico e ossalico, sali di zinco, di potassio e di magnesio, pectina, sali minerali, tracce di saponone, tannino e soprattutto nei semi una notevole quantità di mucillagine.

LAVANDA (labiate)
Spigo - lavandola angustifolia - lavander

Pianta cespugliosa, grigio tormentosa con profumo gradevole. I fiori contengono: tannini, resine, olio esenziale che contiene più di 100 componenti tra cui alcoli (linaiolo, genariuolo, borneolo, cineolo), combinati con acidi organici (acetico, butirrico, valerianico), saponosidi, fitosteroli, derivati cumarinici.
Ha proprietà bechiche da linimento, balsamiche, broncospasmolitiche, antiasmatiche, antispasmodiche.

LINO (linacee)
Linum usitatissimus - common flax, lin, linseed

Pianta erbacea annuale, verde o glauca, con fusti esili ma tenaci. Si raccolgono i semi prossimi ala maturazione, costituiti da: olio, miscela di trigliceridi degli acidi linileico, linoleico, gadoleico, arachidonico, stearico e miristica, mucillagine, un glucoside cianogenetico, terpeni, glucosidi, steroli, proteine.
Ha proprietà topiche pettorali, emollienti, disinfiammatorie (cataplasmi per curare le affezioni tracheali, bronchiali e polmonari).

LIQUIRIZIA (leguminose)
Regolizia - glycyrhiza glabra - common liquorice, sweet root

Pianta cespugliosa perenne rizomatosa. La radice contiene: un glucoside flavonico (liquiritina), il triterpene glicirizina, asparagina, salicilato di metile, cumarine, steroli, amido, saccarosio, glucosio, resine, cere, proteine, zuccheri (glucosio e saccarosio), sostanze minerali, vitamine B e C.
Ha proprietà bachiche-espettoranti ed emollienti.

LOBELIA
Lobelia inflata - emetic weed, indian tabacco
Pianta erbacea annuale originaria dei campi e delle praterie delle regioni atlantiche dell'America. Porta foglie alterne, ovato-lenceolate con margine leggermente dentato, mentre i fiori sono riuniti in cime terminali. Le parti usate sono foglie e sommità fiorite raccolte alla fioritura. L'odore è sgradevole ed il sapore assomiglia a quello del tabacco. Tra le componenti principali troviamo: alcaloidi con nucleo piperidinico quali lobelina, lobelidina, lobelanina, lobelanidina, isolobelanina. Sono inoltre presenti altri alcaloidi (isolobelamina, isolobenina), olio essenziale, glucoside, resina.
Indicazioni terapeutiche: è una pianta da usare con estrema prudenza; la lobelia stimolerebbe la funzione respiratoria e produrrebbe broncodilatazione. E' indicata, per via orale, nell'asma, avrebbe azione spasmolitica sulla muscolatura delle vie respiratorie ed è impiegata come espettorante nelle forme bronchitiche.
Si adopera in tintura, sciroppo, estratto fluido. La Lobelia è anche utilizzata, sotto forma iniettiva, mella rianimazione dei neonati.

MALVA (malvacee)
Malva sylvestris - common mallow, frog chesse

Piñata perenne o talvolta annuale. Si raccolgono foglie e fiori che contengono: mucillagini, tannini, glucosio, ossalato di calcio, resine, pectine, proteine, sali minerali, flavonoidi, vitamine A, B e C. Ha proprietà antinfiammatorie, emollienti dell'apparato respiratorio.

NASTURZIO (brassicacee)
Nasturtium officinalis - watercress
Pianta erbacea perenne che vive immersa nelle acque basse. Presenta un caule sdraiato, molte radichette e può raggiungere l'altezza di 70-80 centimetri. Porta foglie imparipennatosette: le basali sono picciolate, mentre le superiori sono sessili. La foglia terminale è più grande, arrotondata e cordiforme. I fiori sono biancastri, i frutti sono silique contenenti molti semi. Si usa l'intera pianta. Le componenti principali sono: glucoside solforato (gluconasturzina), che per idrolisi dà l'isosolfocianato di feriitile, carotenoidi, pentosano, sali minerali, vitamina A, C e D, acido nicotinico.
Gli vengono attribuite proprietà balsamiche ed espettoranti. Si utilizza in tintura, infuso, decotto.

ORTICA (urticacee)
Urtica dioica - nettle, stinging nettle

Pianta erbacea perenne molto comune. E' rivestita da peli urticanti e le sue foglie sono grandi e picciolate. I fiori sono raccolti in glomeruli. Cita la scuola salernitana: frena bevuta l'antica tosse … e sempre ella sovviene a tutti i gravi articolari dolori. Il Durante scrive: il seme bevuto con vino passo giova ai difetti del petto … in gargarismi, fa ritornare a posto l'ugola caduta. Si usa l'intera pianta per le sue componenti principali: proteine, sostanze azotate, aminoacidi essenziali, oilo essenziale, istamina, 5-idrossitriptamina, glucidi, acido formico, acetico, sitosterolo, carotenoidi (caroteni), vitamine (ac. Pantotenico, B2, C, D, K), ac. Folico, ceneri (Ca, M, Fe, S, P, Mn, N), tannino, mucillagini.
Blando sedativo nelle affezioni delle vie respiratorie, si prepara in infuso.

PINO MUGO, PINO MONTANO (pinacee)
Pinus mugo - mountain pine

Cespuglio con rami sdraiati, ascendenti verso l'apice. Dalla distillazione dei rami si ricava un'essenza nota come mugolio (ricca di pinene e borneolo, con fellandrene, limonane, dipentene, cadinene, acetato di bornile), aldeidi, sesquiperteni, alcoli, acidi, sali, tannino, gomma.
Ha proprietà balsamiche, antisettiche delle vie respiratorie, decongestionanti nasali.

QUILLAJA Saponaria (rosacee-spireoidee)
Soapbark tree

Albero sempreverde la cui corteccia contiene saponine, acido quillaico e sapatossine.
Il decotto e l'infuso vengono impiegate come espettoranti.

SALVIA (labiate)
Salvia officinalis - sage, garden sage

Pianta perenne suffrutticosa. Le foglie contengono un olio essenziale a base di borneolo, cineolo, salviolo, pinene, eucaliptolo e salviene, un acetone terpenico, flavonoidi, tannini, resine, una saponina acida, carnosolo, mucillagini, acidi fenolici, acidi ossalico e fosforico, asparagina, pentosani.
Rispetto alle sue proprietà, i medici della Scuola Salernitana, depositari della farmacopea medioevale, citavano: "Cur moriatur homo cui salvia crescit in orto?" (di che morirà l'uomo che ha la salvia nell'orto?).

STRAMONIO
Datura stramonium - thorn-apple

Erba annuale che cresce spontaneamente in luoghi incolti e aridi. Le sue foglie si adoperano, per uso interno o esterno, per l'azione antispastica e antidolorifica.
E' usata per asma e pertosse. I principi attivi sono la iosciamina e la ioscina.

TIMO (labiate)
Thymus vulgaris - thyme

Piccolo suffruttice con fusti legnosetti ed eretti. Tutte le parti della pianta contengono un olio essenziale che oltre al timolo e al carvacrolo, è composto da mentene, cimene, pinene, linaiolo, bornile acetato, flavonoidi, principi amari, tannini, resine, acidi ursolico, caffeico, labiatico, oleanolico, una saponina acida. Ha proprietà antisettiche
delle vie respiratorie, carminative, broncospasmolitiche, espettoranti, antibatteriche, antibiotiche.

Altre Pagine